Mandorle contro il colesterolo cattivo

Oggi inauguro una nuova rubrica per parlare di una novità interessante. Da un recente studio pubblicato sul Journal of the American Heart Association è infatti emerso che il consumo giornaliero di mandorle può aiutare a ridurre il colesterolo cattivo del 7%. Una scoperta che farà felice i golosoni come me e che sotto le feste è proprio una manna dal cielo, non trovate? 🙂

Lo studio, che inizialmente ha preso in esame anche cacaco amaro e cioccolato fondente, è stato condotto su 31 persone che hanno seguito quattro mesi di alimentazione controllata. Nel primo mese non hanno consumato nessuno dei tre alimenti, successivamente li hanno introdotti uno alla volta. Alla fine della ricerca è emerso che nel mese in cui si sono consumate le mandorle (circa il terzo di una tazza), il colesterolo cattivo è sceso.

Niente paura per cacao e cioccolato, però. È venuto fuori che pur non avendo alcun impatto sul colesterolo non contribuiscono a farlo aumentare. Inoltre si stanno effettuando nuovi studi su entrambi poichè, grazie alla concentrazione di flavonoidi, si pensa possano essere degli amici nella lotta a tumori, ictus e cardiopatie.

Inutile dire che ogni alimento va consumato in dosi controllate ed in sostituzione ad altri cibi grassi. Il via libera però ci sta tutto, quindi se come me amate frutta secca e cioccolato, da oggi sapete che potrete usarli come snack senza troppi sensi di colpa. 🙂

Rispondi