I trucchi del mangiar sano

Le feste sono (ahinoi) ormai terminate e, come ogni anno, sta per iniziare l’annuale guerra ai chili di troppo. Se anche voi fate parte di questo esercito, già pronto a partire verso un campo di digiuni o diete così restrittive da promettere una sicura depressione, fermatevi! Fermatevi e provate a mettere in atto una strategia diversa, quella del mangiar sano.
Spesso, chi inizia una dieta è così concentrato sul dimagrimento da non rendersi conto di altro. Così, giorno dopo giorno, si finisce col restringere sulla varietà degli alimenti, sulla bellezza delle portate e su altri aspetti apparentemente superflui. Dettagli che se ora vi sembrano trascurabili, tra qualche mese si riveleranno essere la causa delle ricadute, delle abbuffate e del tanto odiato effetto yo-yo.
La verità è che quando si decide di intraprendere uno stile alimentare sano (che è ben diverso dal mettersi a dieta), ogni particolare ha la sua importanza. Questo perchè oltre a riempirsi la pancia, è necessario appagare gli occhi ed, ovviamente, la mente.

merenda bilanciata

Come fare quindi? Per prima cosa non precludetevi inutilmente dei cibi. A meno che il medico che vi segue non abbia escluso categoricamente degli alimenti, spiegandovene i motivi, cercate sempre di variare il più possibile i cibi che portate in tavola. Questo vi aiuterà a non cadere in rischiose abbuffate alla prima occasione utile.

Ovviamente non vi sto consigliando di continuare a mangiare pane e nutella sperando di perdere peso e modellarvi.
Quando parlo di varietà di cibi intendo quelli sani che, se ben lavorati, possono appagarvi esattamente (o quasi) come farebbe un dolce preso in pasticceria.
Ma tralasciando le ricette, che comunque non mancheranno, oggi vi illustrerò qualche trucco banale ma d’effetto per evitare di sentirvi tristi nel vostro nuovo percorso. Pronti? 🙂

  • Per prima cosa, non usate piatti enormi se le portate vi sembrano piccole. L’uso di piatti e ciotole piccoli e colorati vi appagherà la vista, ingannando la mente.
  • Variate il più possibile i cibi e quando non potete, giocate con i colori. Un piatto allegro e colorato scatenerà emozioni diverse rispetto ad uno triste e monocolore.
  • Bevete prima e durante il pasto. A meno che non abbiate problemi specifici, l’acqua non fa affatto male e vi aiuterà a raggiungere prima il senso di sazietà.
  • Rendete il pasto un momento sacro. Perchè in fondo mangiare in modo sano è la cosa migliore che potete fare per voi stessi. Ed alla lunga il vostro corpo vi ringrazierà, così come la mente. Fate in modo, quindi, di rendere questo momento speciale.
  • Ogni tanto concedetevi qualcosa di goloso. Se tra i cibi previsti avete yogurt o qualche biscotto (van bene anche fette biscottate), potete creare dei dolci al cucchiaio golosi e belli da vedere. Non sarà come mangiare un tiramisu ma il bisogno irrefrenabile di dolci si placherà non poco e col tempo scoprirete che così è molto più facile resistere agli sgarri alimentari.
    Qui, potete trovare un esempio di dolce al cucchiaio proteico, facile da realizzare ed ottimo da gustare.
  • Cercate di mangiare sempre in modo bilanciato, ovvero inserendo i macronutrienti necessari (carboidrati, proteine e grassi buoni) ad ogni pasto.
  • Usate olio e frutta secca come grassi buoni. Fanno bene e danno colore e sapore. Nelle giuste dosi, noci, mandorle, nocciole o pistacchi sono un toccasana ed aiutano a placare la fame nervosa.
  • Infine, ricordate che se arrivate da un’alimentazione ricca di calorie, zuccheri, grassi e quant’altro, restringere troppo è inutile e dannoso. Nella maggior parte dei casi vi basterà tornare ad alimentarvi in modo sano per smaltire i chili presi durante le feste. In altri, basterà iniziare a mangiare in modo corretto, trovando un tipo di alimentazione sana e gratificante che non sia una dieta bensì uno stile di vita, in grado di accompagnarvi per tutta la vita.

E se ora, caro lettore, stai storcendo il naso pensando che questi suggerimenti siano inutili… beh, provaci. Alla fine mi darai ragione. 😉

Rispondi